Ad Expando

giovedì 30 agosto 2012

La coerenza di chi mangia carne


Su faccialibro sta girando il viseo qui sotto, una simpatica candid camera che ha il difetto di essere presentata come un esperimento sociologico.


Già il fatto che il video sia linkato da "Luogocomune" spiega la cosa, costoro infatti sono maestri nel manipolare poche informazioni casuali e a costruirci sopra la tesi che gli interessa dimostrare.
Infatti la candid camera è intitolata "la coerenza di chi mangia carne" come se lo studio volesse dimostrare in qualche modo l'incoerenza della stragrande maggioranza della popolazione che è onnivora.
Se dovessimo mai elevare la candid a strumento di studio della società dovremmo semmai constatare la dabbenaggine dei mangiatori di carne perché, francamente, per credere ad un generatore istantaneo di salsiccia bisogna avere una certa dose di ingenuità.
In realtà una cosa il video la evidenzia ed è l'incapacità del consumatore odierno di staccarsi dall'immagine proposta dal prodotto finito e in effetti è lecito domandarsi quante persone si chiedono da dove derivi il cuoio delle scarpe, la pelle del divano o dei sedili della propria automobile, di cosa sono fatti gli inserti della borsetta firmata tanto agognata.
Del resto mi chiedo: se dovessi proporre in un supermercato un generatore istantaneo di verdure, quanti mangerebbero le vegetali leccornie dopo che nell'apposito scomparto di inserimento materia prima, ci facessi defecare una graziosa frisona da latte o una più nostrana bruna alpina?

4 commenti:

Claudio Termografia ha detto...

Per luogocomune non è una novità manipolare ed alterare la realtà. Tralasciamo poi Facebook che con tutte le scemenze che gli utenti si condividono a catena è una discarica di ignoranza allucinante, il paradiso del flame e dello spam.

Nella mia zona ci sono molti comparti di lavorazione delle carni come Cima, Inalca ecc... fino a qualche anno fa era prassi l'organizzazione di visite guidate alla catena di produzione da parte delle scolaresche.

Mc G ha detto...

Sì, in effetti su Facebook se ne vedono di ogni e che fa specie, almeno al sottoscritto, non sono tanto le stupidaggini che corrono, ma il fatto che vengano riportate in maniera acritica da persone che invece sono in genere piuttosto argute, solo perché tutto sommato vengono incontro alle loro credenze o al loro modo di vivere.

brain_use ha detto...

persone che invece sono in genere piuttosto argute

Ma chi... i luogocomunardi?

ROTFL!

Mc G ha detto...

O_O

No, intendevo i miei contatti su faccialibro! Sono anche persone piuttosto istruite: ma Facebook vive di messaggi lampo su cui difficilmente ci si sofferma a ragionare. Figuriamoci se poi il messaggio ricalca un tuo modo di vivere o di pensare...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...