Ad Expando

martedì 27 gennaio 2015

Perchè Tsipras fallirà


Fischia il vento e infuria la bufera
scarpe rotte e pur bisogna andar
a conquistare la rossa primavera
dove sorge il sol dell'avvenir


Ecco, penserete voi, il solito tuttologo ci illuminerà con strabilianti tesi più o meno campate. 
Le solite chiacchiere di politica. 
Nulla di tutto ciò.
Per dirla tutta non credo neppure di avere elementi per poter giudicare in modo corretto e, il titolo, lo svelo sin da ora, altro non è che una provocazione.
Non so neppure se spero che Tsipras riesca o meno nei suoi intenti, almeno con le tattiche fino ad ora sbandierate in campagna elettorale.
Ciò che invece mi preme è prendere spunto su determinati comportamenti: al solito ciò che mi incuriosisce non sono le idee, ma l'uomo. E qui qualche dubbio mi sovviene.

giovedì 26 giugno 2014

Segnare il territorio


Il gatto segna il territorio a suo modo
che sia ben chiaro a qualsiasi altro felino
a meno che non sia un bestione violento ed assassino.



Spiritualità.
Vi sono luoghi particolari che ispirano sentimenti, sensazioni, pensieri; luoghi di elevazione, in grado cioè di portare l'uomo, almeno per qualche istante, ad una dimensione quasi irreale, di puro equilibrio, capaci di generare esperienze che a tutti gli effetti si possono definire mistiche.

lunedì 19 maggio 2014

Dubbi da elettore


L'altro giorno apro il giornale e leggo che il sig. Matacena si sente vittima di un complotto. La prima domanda che mi è sorta, spontanea, scusate la rozzezza, è " Chi c***o è Matacena?".
Capisco, magari non condivido, ma posso arrivare a comprendere che, ad esempio, Berlusconi si senta vittima di un complotto (che comunque si chiama "Politica", cosa che non conosce perchè è evidentenon l'ha mai praticata): è stato capo di governo, capo dell'opposizione, presidente di partito. Berlusconi. Ma Matacena? Chi perde tempo a complottare contro uno come Matacena? Bah.
Scorro le righe ed ecco Berlusconi, giust'appunto, che se vince le elezione promette dentiere agli anziani e 1000 euro alle casalinghe.
Ok, dovrei essere abituato alle bufale elettorali, ciò che mi colpisce è che stiamo parlando di elezioni europee. Ma davvero in Italia c'è qualcuno che è convinto che vincendo le europee si possa dare 1000 euro alle casalinghe e una dentiera agli anziani?
Stesso errore lo fa il guru pentastellato, non quello che si proclama oltre Hitler, quell'altro, che è convinto che vincendo le elezioni europee possa richiedere le dimissioni del Presidente della Repubblica, nonchè quella del Presidente del Consiglio per presentare un governo 5 Stelle. Con che maggioranza, visto che in Parlamento non cambierebbe nulla?
Qualche giorno fa poi ci mancava Magdi Allam, che sempre guidato da quel pensiero sopraffino che lo contraddistingue vuole che prima si pensi all'Italia e agli Italiani. Lo dice lui, un egiziano immigrato.
E infine ecco Renzi che chiede agli Italiani di votare chiunque tranne i buffoni.
Mi sembra una cosa sensata.
Qualcuno mi sa indicare un politico italiano che non sia un buffone?

giovedì 27 febbraio 2014

Solo dio può




"Solo Dio può".
Quante volte, quante maledettissime volte, abbiamo sentito pronunciare questa menzogna?
Cosa può davvero un "entità", posto che lo sia, la cui esistenza è solo possibile credere, giacché  non si ha evidenza alcuna se non attraverso testimonianze deliranti in libri sacri per lo più ricolmi di violenza?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails