Ad Expando

giovedì 14 settembre 2017

War Report 201709.14

Break of the day
Light of the sun
Keep this darkness away from my heart
And guide me far on my way
And watch over me through the day
(Power Simphony - The Song of Man)

Ieri, doccia fredda.
Pensavo che il recente problema, dovuto al fatto che faccio fatica a pronunciare pensieri (in realtà li penso, ma poi, non riesco sempre a definirli come vorrei), fosse in qualche modo legato alle recenti terapie (operazioni, chemioterapia, cyberknife). 
Purtroppo, no.
C'è sempre una remota possibilità che il tutto sia dovuto all'edema (che è troppo recente, per poter essere riassorbito), e di conseguenza che il danno celebrale sia in qualche modo passeggero. 
Ma potrebbe non essere così.
Il fatto è che, se non sono preparato (leggi: non ho preventivamente preparato il discorso), mi incarto e, ahimè, vado in confusione. 

Questo è quanto scoperto ieri al colloquio con l'oncologa, dove raccontavo un progressivo peggiorare della situazione (sempre, pensando positivo, in attesa della risonanza magnetica di inizio ottobre), in particolare della gamba sx, del braccio sx e, per l'appunto,  della capacità di esprimere i propri pensieri.

Questo, tra l'altro, ha fatto in modo di rimandare, l'inizio dell'attività sportiva, a tempi più consoni. Oggi la situazione è che mi muovo in modo sufficiente solo se mantengo un'attività motoria sotto la media, con punte di quasi normalità, che mi costano però, una fatica immensa. 

Prossime visite: domani EEG, per vedere se posso guidare (esito prossima settimana), ed esami del sangue.
Sempre che poi, me la senta di guidare. 
Speriamo in nessuna ulteriore sorpresa.

Morale: tendente a terra.







1 commento:

Claudio Casonato ha detto...

Credici. Un abbraccio

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...