Ad Expando

venerdì 18 marzo 2011

Cristiani (fanatici) menagramo


Direste mai che una creatura con questo bel faccino non abbia nient'altro da fare che predire catastrofi, sangue, guerre e ogni forma di sciagura?
Io no, anche solo per rispetto.
Ma qualcuno che in lei crede, sì.

Ho descritto una mia idea dello zoo di personaggi che si materializzano laddove si verificano tragedie e, nel descriverli, ho volutamente tralasciato gli sciacalli religiosi, che nella categoria raggiungono il triste primato dell'imbecillità.
Ho atteso, ben sapendo che avrei dovuto attendere poco prima che qualche rintronato si facesse vivo esprimendo le proprie baggianate addossando la colpa di un evento catastrofico al fatto di aver fatto adirare la divinità di turno.
Di più, attendevo, senza paura di rimanere deluso che le odiose cretinate profetiche sarebbero venute da ambienti del fanatismo religioso. Detta così, molti di voi penseranno a qualche invasato islamico e invece no. Si tratta di cristiani, che nelle loro manifestazioni oltranziste nulla hanno da invidiare ai talebani.
Quando accadde il terremoto ad Haiti un telepredicatore della Chiesa Evangelica statunitense aveva addossato la colpa della tragedia ad un presunto patto stretto tra gli indigeni e Satana per favorire la liberazione dell'isola dai Francesi. Un altro, della Chiesa Battista avrebbe lasciato intendere che dio avrebbe permesso la tragedia.
Così, il misericordioso dio cristiano si sarebbe vendicato uccidendo o lasciando morire oltre duecentomila tra uomini donne e bambini, di una delle più povere nazioni del pianeta. 
Allucinante.
Ora è la volta del Giappone e a svelarci la bontà di dio ci pensa il solito Pontifex, attraverso le parole di tal Gianni Toffali, il quale ci racconta come la Madonna di Aguera aveva previsto tutto.
Egli ci illumina con le sue parole che:
Tutto iniziò nel 1987 in Brasile, quando Maria iniziò a rivelare ad un giovane di nome Diego Régis una serie di messaggi inquietanti riguardanti il mondo, tra cui anche il Giappone.
Ecco l’impressionante sequenza:

  • 28 aprile 2005: Cari figli, la terra è piena di malvagità e i miei poveri figli camminano come ciechi spiritualmente. Gli uomini hanno sfidato il Creatore e per questo saranno puniti severamente. Il Signore pulirà la terra e i suoi fedeli vivranno felici. L’umanità sperimenterà grandi sofferenze. Il Giappone soffrirà per un grande sisma di dimensioni mai viste in tutta la sua storia.
  • 2 agosto 2005: Il Giappone vivrà momenti di angoscia, ma il peggio dovrà ancora venire.
  • 31 dicembre 2005: Il Giappone berrà il calice amaro della sofferenza.
  • 4 marzo 2006: Il Giappone berrà il calice amaro del dolore.
  • 5 febbraio 2010: Accadrà in Giappone e si ripeterà nel Paraíba. Ovunque si udranno grida di disperazione.
  • 20 marzo 2010: Un grande sisma scuoterà il Giappone e i miei poveri figli piangeranno e si lamenteranno.
  • 17 aprile 2010: Una grande distruzione si verificherà in Giappone. Pregate. Pregate. Pregate.
  • 29 maggio 2010: Il Giappone soffrirà e il dolore sarà grande per i miei poveri figli.
  • 28 ottobre 2010: La morte passerà per il Giappone lasciando una grande scia di distruzione.
Puntualmente, l’11 marzo 2011, le premonizioni si sono avverate.
Esaminiamo un po' la cosa. Predire un terremoto in Giappone è più o meno come predire che in Irlanda pioverà, è una delle zone più sismiche al mondo oltreché una delle zone dove essi si manifestano con una energia piuttosto notevole. Un terremoto normale in Giappone avrebbe conseguenze catastrofiche in altre parti del mondo: senza andare lontano un 5.9 della scala Richter ha distrutto L'Aquila nel nostro paese. In Giappone le scosse di assestamento del terremoto ultimo superano i 6.2 senza fare ulteriori danni. Ma anche con il sisma a 8.9 i danni li ha fatti lo Tsunami.
Al di là della prima presunta rivelazione la presunta Madonna non avrebbe che continuato ad avvertire di un'immane tragedia e di pregare affinchè essa potesse essere scongiurata. Mi chiedo se dovremmo accusare i cristiani per non aver pregato abbastanza, o se bisognava pretendere che a pregare la Madonna o Dio si mettessero Shintoisti e Buddisti.
Interessante il poi quel "puntualmente". Puntualmente che? C'è forse scritto quando, che giorno, a che ora o dove? No.
Ora sono andato a verificare su un altro sito i messaggi della Madonna di Anguero. Al di là che a leggerli c'è altro che da diventare superstiziosi,  ho notato che i messaggi legati alla terra del Sol Levante sono solo quelli della lista, ma ve ne sono altri.
Precisamente è stato omesso (chissà perché?), quello del 28 maggio 2010 che tradotto riporta:
il dolore sarà grande per Oga, che soffrirá per la mancanza di Nara. La morte passerà
attraverso Tamba e Toda
Ebbene Oga è una cittadina del Giappone del Nord del Giappone che si affaccia sul Mar del Giappone, ovvero a occidente, non interessata quindi dallo Tsunami.



Nara è nel Sud dell'Isola di Honshu, nel centro sud del Giappone.


Inutile dire che qui di danni da far scomodare la Madonna non ce ne sono stati. 
Tamba e Toda poi, sarebbero addirittura in Sud America.

Che vadano in pace. Per non dire qualcosa di molto più volgare.



4 commenti:

Elta V ha detto...

allucinante! Io non sono scettica nè al favore del nucleare ma ultimamente è uno schifo totale a partire da chi manca totalmente di sensibilità . Mi chiedo come certi personaggi possano predicare, mettersi in mostra passandola sempre liscia speculando poi sulle sofferenze degli altri! Mah !
-------------------------------------------
tu dici: Ho descritto una mia idea dello zoo di personaggi che si materializzano laddove si verificano tragedie e, nel descriverli, ho volutamente tralasciato gli sciacalli religiosi, che nella categoria raggiungono il triste primato dell'imbecillità.

io rispondo: Prima o poi qualcuno dovrà farlo.
Bel post!

Anonimo ha detto...

Mica vorrai considerare Pontifex un sito cattolico!? Passeresti subito nel torto...

McG ha detto...

@ Elta V
Grazie :)

@anonimo
Si professa tale e tale è considerato dalle frange più estremiste. Ovviamente, ne sono assolutamente convinto, non è rappresentativo del cattolicesimo.

Tuttavia mi chiedo: tutto quello che la Chiesa dice, fa e predica, a livello di alti prelati è davvero rappresentativo del Cattolicesimo?
Spero di no...

brain_use ha detto...

Come non quotarti?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...