Ad Expando

giovedì 17 dicembre 2009

Il condottiero del nord (sic)


Lo hanno arrestato ieri, in diretta telefonica. Un arresto che mi sento di definire grottesco, come del resto ha dimostrato di essere Pier Gianni Prosperini durante la sua, per quanto incredibile, ventennale carriera politica. Dico incredibile perché, ancora non mi spiego come certi personaggi possano trovare consenso nelle masse. Sarà forse il gusto dell'orrido, quello che fa rallentare in prossimità di un incidente per vedere chissà quale scena, o quella che inchioda davanti alla televisione milioni di spettatori dinnanzi mentre laureati in rissologia competono tra di loro all'insegna dell'insulto.
Lo hanno arrestato, ed è innocente fino a prova contraria, ovviamente.
Ed altrettanto ovviamente sentiremo la solita filastrocca dell'attacco politico della magistratura deviata, del colpo ad orologeria dei PM comunisti proprio in prossimità delle elezioni e così via. Qualcuno, molto acuto, proverà anche a cercare correlazioni tra la bomba degli anarchici, l'aggressione al Premier e l'arresto di Prosperini.

Ma chi è Pier Gianni Prosperini? Per lui parlano le parole, tante, i fatti pochi e le sue grottesche campagne, ben oltre il limite del ridicolo. Qualche esempio? Vogliamo vedere un paio tra le sue più celebri dichiarazioni?
Non ho niente contro di loro. Convivano pure. Ma l'omosessualità è una devianza. Quindi niente famiglia e niente adozioni. Il gay dichiarato non può essere né insegnante, né militare, né istruttore sportivo
Quello fondato da Hitler era un partito non di destra ma di sinistra, il cui nome NSDAP per esteso infatti era Partito Nazionalsocialista dei Lavoratori
 Vogliamo parlare di calendari: se siete stufi delle solite starlette mezze svestite (anche tutte per la verità)? Ne avete piene le scatole del politically correct dei mitici calendari dell'Arma? Il consiglio è il calendario di Prosperini. In alto il nuovo Prosperini 2010, qui sotto la vecchia collezione

  • Calendario Prosperini 2005

    prosp 2005 All’insegna delle Crociate, già definisce la mentalità medioevale del soggetto, mentre le armi in pugno esaltano lo spirito cristiano cui sembra rifarsi.

  • Calendario Prosperini  2006

    prosp 2006 Continua la saga fantasy medioevale del nostro eroe, che porta nell’elsa uno spadone a due mani sebbene in mano abbia una sorta di pistola mitragliatrice.

  • Calendario Prosperini 2007

    prosp 2007 Il simbolo della croce è sempre legato all’arma. Interessante la mano aperta da cui escono farfalle.

  • Calendario Prosperini 2008

    prosp 2008 Solito fantasioso richiamo ai crociati, non si capisce il suo odio per i mancini. O per persone lugubri e truci (in tal caso scaccerebbe se stesso?).

  • Calendario Prosperini 2009

    prosp 2009 Chissà che ne pensa il Vaticano di questo Milites Christi sempre astioso nei confronti dei truci. Bella l’armatura fantasy e interessante lo stormo di macchine volanti Leonardesche.
Non vorrei infierire perché sarebbe in effetti disonesto, ma se questo è il risultato della cultura del crocifisso stiamo freschi!

7 commenti:

Anonimo ha detto...

"Milites Christi" [sic] Chissà che ne pensa il suo insegnante di latino, ammesso Prosperini ne abbia mai avuto uno. Le capre vanno bocciate, così ora starebbe ancora a studiare la terza declinazione, altro che assessore al turismo.

McG ha detto...

Azz! Grazie! Me l'avevano anche detto e mi sono scordato di scriverlo (non ho studiato il latino, ahimè).
Anche il lemma "Eradicatore" non è riportato nei dizionari (c'è "sradicatore"); mentre in effetti "sinistri" e persino "sinistrorsi" per "di sinistra" pur essendo ambedue scorretti denotano una certa fantasia del soggetto, sebbene decisamente infantile.

Alfredo ha detto...

Francamente non mi sorprende che sia stato arrestato. Comunque, ad onor del vero, il signore in questione ha detto anche altro sui gay: http://www.ecn.org/antifa/article/1348/Prosperiniassessorelombardiagarrotiamoigay

McG ha detto...

Certe cose andrebbero trattati con altri toni rispetto a quelli usati da me in questo post, ma il rischio è di vedersi chiudere il blog per incitamento all'odio. Tale pratica, l'incitamento all'odio, infatti è diritto esclusivo della casta politica, che di fatto dietro lo scudo del "far politica" e dell'immunità che ne consegue, possono dire tutto.
Anche augurarsi la morte per tortura di chi urta la sua "sensibilità cristiana".

PS: spero di cuore che i primi a sentirsi offesi dalle dichiarazioni di questo personaggio siano proprio i cristiani.

Alfredo ha detto...

sulle dichiarazioni omofobe di Prosperini le do ragione, credo che un cristiano, un vero cristiano, non possa che sentirsi indignato dinanzi ad una simile manifestazione di intolleranza e di ignoranza in campo scientifico e sessuologico. A tal proposito la invito a spulciare le dichiarazioni rilasciate da un emulo del signore in questione, tale Giancarlo Gentilini, sfortunatamente ex-perennemente-vice sindaco della mia città...io mi chiedo se questi signori, che invocano continuamente il rispetto delle leggi (salvo poi finirci loro in galera) sappiano che il d.lgs. 267/2000 (Testo unico degli enti locali), all'art 141, prevederebbe la rimozione per violazione dell'ordine pubblico. E minacciare di morte il 5, 6 o 10% della propria popolazione, mi pare, sia ben più che una violazione dell'ordine pubblico. Domanda: dov'è il Ministro dell'interno? La rimozione è di sua competenza...

McG ha detto...

Suppongo che l'attuale Ministro dell'Interno abbia poco interesse a rimuovere un "autorevole" membro del suo partito, quale il vicesindaco Gentilini.
Ad ogni modo la Lega è piena di soggetti di questo tipo, basti pensare alle magliette di Calderoli, al disinfettante di Borghezio, o al comandante dei fucilieri bergamaschi Bossi.
C'è solo da scegliere.

Alfredo ha detto...

Il disinteresse a rimuovere Gentilini è stato trasversale, all'epoca in cui annunciò la sua ridicola pulizia etnica contro i culattoni il ministro dell'interno era Amato...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...