Ad Expando

giovedì 20 ottobre 2011

Ufficio deliri : preventivi


Tra i miei compiti c'è quello di preventivare, oltre ai costi di trasporto anche quelli inerenti alla eventuale messa in opera degli arredi. Per poter generare un preventivo analitico e non "spannometrico", detto anche "a cazzo" occorre che mi vengano forniti dati precisi e possibilmente esaustivi.
Ora, come sapete e se non lo sapete sappiatelo, non esistono venditori od agenti che lavorano in modo analitico, è una questione di "mestiere" che serve loro a raggiungere lo scopo prefissato (budget) indipendentemente poi dagli esiti (la provvigione si calcola, non so perché, sul fatturato e non sull'utile).
Questo sistema perverso permette l'esistenza di agenti non preparati, gente il cui scopo è vendere indipendentemente dalla tipologia di merce, sia essa di pregio o fuffa.
La cosa assume connotati drammatici quando la precisione delle richieste ("voglio un preventivo dettagliato") segue a una fornitura di dati demenziali:

"Dobbiamo fare un montaggio di circa 150 mila euro di merce dalle parti di Forlì, fammi un preventivo che specifichi i costi di trasporto e di tiro al piano"
Di che? Salamelle? Lastre di marmo? Testate nucleari? Cosa significa "dalle parti di...."? 
"Quanto costa montare 40 armadi con ante a giorno?"
Ad ante o a giorno? Dove? Che armadio?
"Non so se va a piano terra o al 7 piano tu fai una via di mezzo, tieni conto che i primi due piani però sono garage"
Suppongo che se i primi due sono garage difficilmente gli uffici saranno a piano terra...
"Non so il piano ma è sicuramente transitabile"
Da cosa? Da un aereo kamikaze?
"Dobbiamo quantificare il montaggio di 300.000 € di arredi in Algeria"
Scusa, non posso adesso, devo fare un preventivo di 350.000 € di armadi con ante a giorno. Se non altro so che è in una palazzina a tre piani  transitabili qui, dalle parti dell'Europa.







4 commenti:

Claudio Casonato ha detto...

Non si dice a cazzo. Si dice a pene di segugio...

McG ha detto...

Naaa, alla logistica si bada alla sostanza (tieni presente che la mia collega, in tre anni è passata dal richiamarmi sui termini, allo "scaricatorese di porto", con mia somma soddisfazione :D)

AbuSimbel ha detto...

un duro lavoro il tuo!

McG ha detto...

Diciamo che se sbaglio atterro su qualcosa di duro: è più vicino alla realtà. ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...